Smart Governance Esterna

Sistema informativo per la gestione delle società partecipate

Nella complessa realtà degli Enti Locali le decisioni di “esternalizzazione” dei servizi sono spesso motivate da ragioni di natura ideologica e/o normativa (ad esempio i vincoli posti dal patto di stabilità), più che da analisi di tipo operativo e soprattutto strategiche, ai fini del raggiungimento di obiettivi “consueti” di efficacia ed efficienza.

 

Conseguenza inevitabile è la diminuzione del controllo sulla qualità e quantità dei servizi erogati rispetto alle richieste e necessità avanzate dai soggetti interessati (c.d. stakeholder).

Le problematiche che affrontano gli Enti riguardano anzitutto la definizione della missione e dei valori veicolati nelle società partecipate, relativamente alle priorità da assegnare al profitto, alla qualità del servizio e alla tutela degli utenti.
Le problematiche delle società partecipate sono specularmente quelle di ottenere il riconoscimento di una corretta autonomia gestionale, nei limiti degli obiettivi concordati.

Negli ultimi anni la tendenza alla privatizzazione delle aziende di gestione dei servizi pubblici ha portato gli Enti Locali a trasformarsi in Holding e ad interrogarsi circa le modalità e il contenuto del controllo che si può esercitare su queste.
Tale situazione richiede necessariamente dei meccanismi organizzativi e degli strumenti informativi che siano in grado di determinare un efficace controllo sull’attività di queste aziende.
L’Ente, al fine di esercitare il controllo, non può ritenersi soddisfatto nel ricevere i classici flussi informativi che riproducono il rapporto tra società capogruppo e controllate, tipiche del diritto societario, a causa dei diversi interessi e finalità che governano l’Ente Locale. Quindi è opportuno focalizzarsi sul soddisfacimento dei bisogni dei cittadini e non sulla massimizzazione dell’utile a discapito del primo.

Modulo Governance esterna

L’attività di controllo esterna di un Ente Locale si configura come un progetto molto importante, sia sotto il profilo funzionale che organizzativo. Fondamentale a questo proposito è il sistema informativo utilizzato che opera su una base dati relazionata.

Smart – Governance, nasce con l’obiettivo di coprire l’intero ciclo di gestione delle Aziende Partecipate da un Ente Locale. Tale gestione contempla sia gli aspetti legati ai controlli amministrativi, a vari livelli, sull’Azienda, sia quelli legati a specifiche attività, qualora l’Azienda svolga servizi per conto dell’Ente.

La scomposizione del modulo in macro/micro funzionalità, avviene basandosi sulle varie tipologie di controllo che l’Ente deve porre in opera, e delle attività che devono essere svolte dai vari attori per avere un controllo chiaro e completo dell’Azienda.

Gli Strumenti di controllo delle società partecipate

E’ importante definire degli strumenti di controllo sulle società partecipate, che si traducono con la definizione di un sistema di report che possa tenere sempre e costantemente aggiornati i vertici politici e amministrativi dell’Ente sull’operato dell’azienda partecipata attraverso controlli di efficienza, efficacia, economicità, societari e di valore, raggiungendo così i seguenti obiettivi:

  • Controllo delle partecipate e riduzione del rischio di cui alla legge sulla responsabilità penale degli amministratori
  • Supporto normativo e societario alla gestione delle assemblee dei soci
  • Supporto tecnico alle scelte economico patrimoniali e finanziarie
  • Attuazione di un sistema di programmazione e controllo interno ed esterno attraverso obiettivi trasversali e partecipati
  • Valutazione del patrimonio dell’Ente e del valore aggiunto complessivamente prodotto sia attraverso attività interna sia attraverso attività esterna (partecipate).

Allo stato attuale diventa quindi fondamentale il recupero del concetto di “gruppo pubblico locale”, per ridare omogeneità e coesione all’azione pubblica, dotando l’Amministrazione Locale di strumenti e metodologie affinché la definizione ed il governo delle aziende partecipate siano frutto di scelte consapevoli e coordinate.

Le Metodologie

Gli obiettivi conseguibili con l’applicazione di metodologie qualitativamente importanti e con il supporto di sistemi gestionali che consentano quanto sopra indicato portano inevitabilmente al conseguimento di punti focali dell’attività di gestione delle società partecipate (c.d. Governance Esterna):

  • l’analisi dell’evoluzione del ruolo dell’Ente Locale in relazione alle modalità di presidio delle funzioni e di erogazione dei servizi
  • l’applicazione di logiche e le tecniche di governance in grado di conquistare livelli di efficienza ed efficacia riguardevoli
  • la corretta interpretazione e gestione del rapporto fra Ente Locale e società partecipate
  • la definizione sempre più precisa e puntuale dei processi di esternalizzazione dei servizi, identificando le migliori soluzioni organizzative per il presidio delle partecipate stesse, delineando anche il “set” di metodologie di indirizzo e controllo.

La software house Maggioli Informatica con il software SMART – Governance esterna affianca gli Enti Locali sia sotto il profilo consulenziale nell’impostazione del sistema di controllo delle società partecipate sia da un punto di vista economico – aziendale che giuridico.

Vuoi maggiori informazioni? Clicca qui
Oppure chiamaci al Tel. 0541/628380