Comune di Venezia: “Dagli stranieri con le multe abbiamo recuperato 1 milione in più “

autoscanIl Comune di Venezia ha avviato nel 2017 una sperimentazione per migliorare il tasso di pagamento delle contravvenzioni ad autisti di altri Paesi.

“Un’ulteriore dimostrazione – commenta in una nota l’assessore al Bilancio e alle Società partecipate, Michele Zuin – di come, efficientando la macchina amministrativa e investendo su nuove tecnologie informatiche, riusciamo, grazie al ‘sistema Comune’, a dimostrare che nella nostra città chi infrange le regole non può pensare di rimanere impunito”.

Scopri di più sui rilevatori automatici di infrazioni al CDS.

Le multe fatte agli stranieri vengono effettivamente pagate?

È il caso, per esempio, dell’autista residente in un altro Paese che commette un’infrazione in territorio italiano poi rientra in madrepatria senza aver pagato la sanzione.

Il Comune di Venezia qualche importante risultato l’ha portato a casa grazie alla tecnologia: “Riscosso 1 milione di euro in più nel 2017” (fonte VeneziaToday)

Venis S.p.A., società di cui Gruppo Maggioli  è partner tecnologico, è infatti stata incaricata di gestire il sistema informativo delle sanzioni amministrative del Comune, tra cui i verbali notificati all’estero e non pagati. È  bastato mettere a punto un sistema di incrocio dei dati e le contestazioni sono arrivate a chi di dovere.

“Nel corso dello scorso anno – commenta il comandante della polizia locale, Marco Agostini – la sperimentazione del sistema di recupero delle sanzioni amministrative ha gestito, tra le altre cose, 311.355 verbali, di cui 65.291 multe elevate ad autisti stranieri. La quasi totalità di queste sono state rilevate da sistemi come autovelox, T-red o altri portali e questo rende più difficoltosa la notifica. Ora, con questo nuovo meccanismo che permette anche il pagamento online, siamo riusciti, nonostante le procedure con i Paesi dell’estero siano complesse, ad avere i primi risultati.”.

La  gestione dematerializzata delle sanzioni permette un maggior controllo. Questo è un importante esempio di come l’informatica sia una risorsa quanto mai indispensabile per l’amministrazione efficace della città.

apicone

About apicone

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405